Titolo: ProjecTwo Produttore: Benjamin Ficus Tool: Rpg Maker VX
ProjecTwo
ProjecTwo
Two is megl che One!
Two is megl che One!
A cura di: Tio, Zosimos e Impaled Janus
A cura di: Tio, Zosimos e Impaled Janus
P
rojecTwo, come si può facilmente intuire dal nome, è il continuo di ProgettOne, il gioco completo di Benjiamin Ficus dedicato alla satira degli RPG: in questa breve demo possiamo subito vedere cosa è successo ai quattro amici nel momento in cui sono riusciti a tornare a casa.

Il gioco si ripropone con la stessa ilarità nei dialoghi e con un battle-system tecnicamente identico, ma dalla difficoltà leggermente più alta. Sono state comunque inserite alcune novità interessanti: in primis la possibilità di far unire al gruppo altri personaggi (pure segreti), cosa che lascia ampio spazio alle decisioni del giocatore, anche se fa perdere importanza ai quattro protagonisti al di fuori dello svolgersi della trama.

Va ovviamente citata anche la decisione di eliminare gli incontri casuali per mettere i nemici visibili su mappa: sicuramente ha reso il gioco meno "stressante", data la possibilità di sapere quando e dove verrà affrontata la prossima battaglia.

IMHO però è stato anche fatto un passo indietro, a livello di gameplay, per quanto riguarda la gestione delle abilità, questa volta strettamente legata all'equipaggiamento di ogni personaggio: trovo che questa qui confonda un po' le idee (soprattutto nel momento in cui bisogna gestire più personaggi e non si capisce bene quali armi bisogna comprare o che funzioni hanno le abilità nel momento in cui le stai equipaggiando), e il fatto che un personaggio non possa più utilizzare un'abilità (magari di cura) perchè deve cambiare arma può essere una bella seccatura.
Grafica e audio siamo più o meno sullo stesso livello di ProgettOne: grafica RTP con un mapping leggermente migliorato, e delle scelte musicali un pochino più azzeccate (e meno famose soprattutto) per la colonna sonora del gioco. Comunque niente che possa alzare il voto di qualche punto rispetto a ProgettOne.

ProjecTwo ha gli stessi ritmi del predecessore, migliorati da un gameplay leggermente più profondo e dalla difficoltà media più equilibrata. Come il capitolo precedente, il suo punto di forza rimane la simpatia che riesce a trasmettere e la messa alla berlina di famosi giochi (e non solo) commerciali. Merita indubbiamente di essere migliorato e ultimato come il suo predecessore.
Trama3 Sonoro3 GLOBALE
3.1
Grafica2Programmaz.3
Ambientaz.3Idea4 Giocabilità4
Tio
T
Per un giudice, è difficile aspettarsi di poter recensire un gioco e il suo seguito all'interno dello stesso contest. Accade di doverlo fare con ProjecTwo, gioco che si presenta come continuazione diretta del gradevole ProgettOne creato da Benjiamin Ficus. L'impressione che i due titoli siano stati realizzati a distanza di poco tempo l'uno dall'altro è piuttosto marcata, visto che ProjecTwo ripresenta praticamente i medesimi pregi e difetti del suo predecessore: trama e dialoghi estremamente buffi, gameplay funzionale, mapping e grafica non memorabili ma adeguati (come al solito, meglio gli interni degli esterni), sonoro adeguatamente citazionista.

Rispetto a ProgettOne, l'introduzione di nemici visibili (e talvolta ostinati, a causa di un continuo uso del "Follow Hero" che rende la fuga non proprio agevolissima) ha reso il livello di sfida di ProjecTwo leggermente più alto, e ha estirpato una delle caratteristiche più fastidiose del predecessore, gli orribili incontri casuali.
Dal punto di vista della giocabilità, dunque, questo secondo esperimento risulta più efficace del primo, e merita una valutazione leggermente migliore. Come nel caso di ProgettOne, ci si augura che nel prossimo lavoro Benjiamin possa esprimere appieno le potenzialità che ha dimostrato di possedere.

Trama3 Sonoro3 GLOBALE
2.9
Grafica2Programmaz.3
Ambientaz.2Idea3 Giocabilità4
Zosimos
C
urioso. Due giochi dello stesso autore nello stesso contest. Il risultato è probabilmente quello che vi aspettate: un gioco molto simile al predecessore ma con le logiche migliorie del caso. Poche, non abbastanza da riuscire a cambiare di molto il voto finale, ma ci sono.

La trama riprende esattamente dal punto in cui l’abbiamo lasciata nello scorso capitolo e il filone rimane quello: prendere in giro diversi media con un abbondante numero di citazioni. Per grafica e sonoro possiamo riscontrare un lieve miglioramento. Sicuramente sul versante musicale c’è più varietà. La giocabilità si estende su livelli simili, ma con l’ottima idea di sostituire gli scontri casuali con quelli a contatto. Certo, se i nemici non fossero così ostinati sarebbe meglio, ma è comunque un buon passo in avanti. L’aumento della difficoltà dovuto a questo cambiamento è comunque un buon tocco.
Altrettanto non si può dire per la scelta di assegnare le magie ai pezzi d’equipaggiamento. Aumenta sì il fattore strategico, ma anche la frustrazione del doversi limitare a determinati oggetti per via delle relative magie. Naturalmente qui si parla della situazione di inizio gioco, si ipotizza che col proseguire degli eventi il sistema venga gestito in maniera più efficace. Beh, speriamo che questa demo riesca ad arrivare ai livelli di ProgettOne (e superarli, in fondo le premesse ci sono) e soprattutto che venga completata.
Trama3 Sonoro3 GLOBALE
2.9
Grafica2Programmaz.3
Ambientaz.3Idea3 Giocabilità3
Impaled Janus
ProjecTwo
ProjecTwo
3
3.7
3
2
2.7
3
3
3.3
Grafica e Design di havana24
Pagina 14