I nostri eventi in corso:
Stats
giochi: 65
risorse: 50
downloads: 9
scripts: 10
screens: 244
tutorials: 10
utenti: 7873
Giochi » Element of Chaos
Element of Chaos
» Scheda
Screen del titolo
Titolo: Element of Chaos (demo)
Autore: VAL
Tool: Rpg Maker 2K-2K3
Data di rilascio: 2011-10-26
Genere: J-RPG
Vai al topic
DOWNLOAD (27.22 MB) - Mirror 1
Questo gioco è stato scaricato 210 volte
» Descrizione

Anno 732, un incantesimo mal evocato scatena una catastrofe senza precedenti portando la terra ad un passo dalla fine. Trent'anni dopo, la paura nei confornti della magia spinge gli esseri umani a dichiarare guerra ad ogni creatura magica esistente, dando così il via ad una spietata caccia alle streghe.
Ritorna Ariel, uno degli ultimi vampiri sfuggiti al genocidio operato dagli umani. Un'improbabile eroina che, insieme ai suoi compagni, si batterà per salvare ciò che di magico è rimasto sulla Terra, al fine di riportare equilibrio in un mondo che l'ha perso.
Un'avventura che cambierà ulteriormente il pianeta e il cui esito dipenderà anche da te!

» Screenshots

Il panorama amatoriale italiano era da tempo privo di un titolo che potesse degnamente rappresentare il genere RPG più "classico".
Se un gioco pur enorme come Raldon non rispetta appieno questa formula a causa della sua natura free-roaming, e se del magnifico Shadow Battle si è ancora visto troppo poco, certamente Element Of Chaos giunge a colmare questa lacuna, ponendosi come nuovo caposaldo non solo della community, ma dell'intero making amatoriale italiano. Presentato come seguito dell'ormai vetusto Death Fantasia, il titolo costituisce tuttavia un'opera autonoma e fortemente caratterizzata.

La trama, davvero molto complessa, ruota sostanzialmente attorno alle vicende di alcuni personaggi chiave, i cui interessi, pur diversissimi, arrivano ad un certo punto a coincidere parzialmente; a partire da questo canovaccio, VAL ha lavorato di fino, cesellando lunghi dialoghi, filmati, flashback, ricapitolazioni e qualche ottima scena d'azione, avvalendosi di un innato senso del racconto. Pur nella lungaggine di certi passaggi, l'effetto finale è quello di aver restituito al giocatore una serie di figure "vive", che utilizzano un vocabolario "reale", e che parlano in maniera finalmente plausibile e poco retorica. Nessuno dei personaggi è infatti appiattito sui tipici modelli dell'RPG classico: la protagonista è un'opportunista egocentrica, non c'è nessun salvifico "cavaliere bianco" (quello che c'è, fa una pessima fine), la maga è una psicolabile isterica, persino i bambini sono disturbanti. La loro forza risiede infatti proprio nell'estrema complessità delle loro ambizioni e dei loro desideri, che li fanno muovere in modo coerente e mai forzato, rendendo giustificabili i molti colpi di scena finali.

Una tale meraviglia narrativa, ovviamente, richiedeva un comparto visivo all'altezza. E quello di Element of Chaos fa il suo dovere come meglio non si potrebbe, allineando una serie di mappe superbamente costruite con alcuni tocchi di vero genio che denotano grande attenzione nei confronti di chi dovrà giocare il titolo: nessun passaggio inutile, nessuna concessione meramente decorativa, tutto è funzionale per muoversi nel migliore dei modi (si faccia caso, per esempio, al posizionamento dei save point nel dungeon finale, calcolato a livelli millimetrici). I chara e le animazioni dei personaggi, curati nel dettaglio e programmati con vivo spirito cinematografico, rendono benissimo le diverse caratteristiche di ciascuno, e persino un muto automa come John Doe, alla fine, risulta espressivamente più efficace di molti verbosi protagonisti di giochi affini. Il tutto contribuisce a generare un'atmosfera tesa e vibrante, decisamente "gotica" in alcuni punti, più distesa in altri, ma mai completamente rilassata. Il massimo punto di forza del gioco rimane, comunque, il magnifico BS laterale, praticamente immune da difetti o imperfezioni; le abilità, i vantaggi e i difetti dei diversi combattenti sul campo sono calibrati (forse Ariel risulta,tra gli altri, un po' troppo preponderante), e gli scontri sono tutti ragionevolmente impegnativi, con picchi di vera difficoltà nei duelli contro gli osticissimi boss.

Di fronte a tanti straordinari pregi, Element Of Chaos rivela pochissime sbavature, ravvisabili solo se lo si valuta secondo gli standard di un gioco professionale. Due sono gli aspetti che, a mio parere, bisognerà forse rivedere con maggiore attenzione. Il primo è proprio il finale della demo: eccezionale nelle scelte registiche e nelle atmosfere cupe e disperate, risulta tuttavia eccessivamente contorto, e la continua apparizione a sorpresa dei diversi personaggi rischia di rendere ciascuno di essi meno incisivo nell'equilibrio generale, con un effetto da "puntata conclusiva di Saint Seiya" piuttosto inverosimile. Credo che, in questo senso, avrebbe giovato una maggiore asciuttezza, rinunciando per esempio all'intermezzo con Jerod, e, forse, allo scontro di Cyrus e John all'entrata della grotta. Il secondo aspetto "debole" del gioco è senza dubbio l'ambientazione. Certamente a causa del mostruoso carisma di Ariel e compagnia, seducenti protagonisti della scena, i luoghi che essi percorrono non sembrano mai emergere con piglio sicuro, non si caratterizzano ancora come un Mondo dalle atmosfere riconoscibili; non giova, secondo il sottoscritto, la commistione tra fantasy e tecnologia moderna, ancora non del tutto solida, con effetti di fastidioso "anacronismo" quando i personaggi parlano di treni e macchine fotografiche, pur restando abbigliati con paramenti medievaleggianti. Imperfezioni a parte, Element Of Chaos merita la massima considerazione tra tutti i seguaci del making e, più in generale, tra tutti gli appassionati fruitori di videogiochi. Efficace, vigoroso, potente, è un RPG classico paragonabile a molti giochi commerciali, e, tutto sommato, superiore a parecchi di essi.
Recensione di Zosimos

Grafica: 10 Sonoro: 8.5 Trama: 10 Giocabilità: 7.5 Longevità: 8 Globale: 9
» Feedbacks
Devi essere un utente registrato nel forum per lasciare un commento!